Il primo febbraio è partito #NarrativoPresente, una collaborazione tra Emergenza Scrittura e Autodafé Edizioni

ES e autodafé

Con l’inizio del mese di febbraio è ripartito il progetto Narrativo Presente, che segna l’inizio della collaborazione fra Autodafé Edizioni, casa editrice che pubblica esclusivamente narrativa attenta alla realtà sociale dell’Italia contemporanea, ed Emergenza Scrittura, community di giovani autori di racconti brevi il cui primo compleanno coincide con questa nuova avventura.

La natura di Narrativo Presente è nota a chi segue Autodafé e, soprattutto, a tutti coloro che hanno partecipato scrivendo e a quanti sono stati assidui lettori dei racconti pubblicati. Ogni mese, basandosi sugli spunti offerti dalla cronaca, vengono lanciati un titolo e alcuni spunti di riflessione attraverso la pagina dedicata all’iniziativa. Tutti, purché rispettino il tema del mese, possono inviare racconti, che vengono pubblicati per un mese sul sito della casa editrice e, da ora in avanti, nell’apposito spazio riservato da Emergenza Scrittura. Dopo un mese di libera visione, i racconti vengono tolti dagli spazi pubblici: i migliori, sottoposti a un accurato lavoro di redazione, sono poi pubblicati in e-book. Questo è in estrema sintesi il funzionamento del progetto, ma per tutti i dettagli pratici si consiglia di prendere visione del regolamento relativo.

Lanciato all’inizio del 2013, Narrativo Presente ha costituito per molti autori una vetrina e una palestra, un’occasione per mettersi in mostra e, se selezionati, l’opportunità di confrontarsi per la pubblicazione in e-book, con il lavoro redazionale dell’editore. Per i lettori è stata un’occasione di guardare alla realtà contemporanea, talora addirittura alla cronaca, attraverso le lenti di una narrazione capace di cogliere e restituire suggestioni, andando oltre la superficie e cercando spesso punti di vista non scontati e talvolta persino provocatori. Uno stimolo, quindi, alla crescita culturale e al senso critico, almeno nelle intenzioni.

Il progetto è stato sospeso a metà del 2015 per una certa stanchezza che, obiettivamente, aveva ridotto la qualità della proposta: stanchezza nelle proposte dei temi, nella voglia di trovare spunti non banali, nella creatività degli autori; con l’effetto di una certa ripetitività e di una minore capacità di incidere. Il rilancio del progetto, tenendo conto dell’esperienza passata, avviene attraverso la collaborazione fra Autodafé ed Emergenza Scrittura: prima di partire, la casa editrice e la community hanno interpellato i propri autori, sondandone da un lato la disponibilità a contribuire con le loro narrazioni e cercando, contemporaneamente, di verificare le preferenze tematiche di ciascuno. Con riscontri positivi, sia da parte degli “storici” protagonisti del Narrativo sia da parte dei giovani di Emergenza Scrittura

Come sempre, però, il progetto è aperto ai contributi di tutti e crediamo che per tanti autori possa davvero essere un’occasione per cominciare a sperimentare, e a far conoscere, le proprie qualità. Sarà anche stimolante occasione per un confronto generazionale che si verrà a creare tra gli autori coinvolti nel progetto, significativo per la crescita della persona prima ancora che dello scrittore. Sarà, per tutti coloro che non si sono finora cimentati con questo genere, l’occasione per sperimentarsi in una scrittura tematica, per avvicinarsi all’attualità da nuovi e diversi punti di vista e, per qualcuno, l’occasione di adeguare il proprio passo narrativo a una lunghezza diversa da quella abituale. Sarà, per tutti, l’occasione per dare alla propria narrazione breve quella forza ideale e quella qualità contenutistica che, a più riprese nelle interviste della rubrica #LoStatutoDelRacconto, all’interno dell’esperienza di Emergenza Scrittura, si è indicata come una leva fondamentale.

Come detto, il Narrativo Presente segna l’inizio di una collaborazione fra Autodafé ed Emergenza Scrittura: che lavoreranno a stretto contatto nelle fasi di scelta dei temi e nella selezione dei racconti da pubblicare in e-book, mentre la fase di redazione rimarrà per ora competenza dell’editore. Una collaborazione che parte da qui ma qui non si ferma, e che intende svilupparsi attraverso molteplici iniziative rivolte a scrittori e lettori: produzioni, occasioni di incontro e formazione, con un occhio attento a tutti i risvolti e gli attori della filiera editoriale. Ma di questo, come ovvio, ci sarà occasione di riparlare in seguito.

Sia Emergenza Scrittura che Autodafé Edizioni sono presenti su Facebook e Twitter, seguite l’iniziativa sui social con l’hashtag #NarrativoPresente!

Intanto, buon Narrativo a tutti.

Cristiano Abbadessa, Direttore editoriale Autodafé Edizioni
Giulia Pieretto, Redazione Emergenza Scrittura

***

Continua la rubrica #LoStatutoDelRacconto

Lunedì 26 ottobre 2015 è partita la nostra indagine sulla forma racconto, con interviste a cura di Gianluca Massimini.

Abbiamo raccolto la proposta e la collaborazione dello scrittore Gianluca Massimini per avviare una ricognizione tra scrittori, critici ed editor sullo statuto del racconto, sulle sue potenzialità e su quanto possa fare per l’oggi, per la nostra società, un progetto a nostro avviso molto interessante che ha preso la forma di una rubrica a cadenza settimanale. 

Lo spirito che ci anima è quello di dare la giusta dignità letteraria a questa forma che in Italia ha sempre pagato lo scotto di essere ritenuta secondaria rispetto al romanzo. Riteniamo altresì utile confrontarsi e dibattere, e sentire il parere di persone autorevoli che possano dire la loro ai giovani scrittori. 

Ecco le date dei prossimi interventi:

29 febbraio – Davide Barilli

7 marzo – Maristella Lippolis

14 marzo – Gianfranco Calligarich.

Gianluca Massimini e Giulia Pieretto
Redazione Emergenza Scrittura