#MercoledìDeiSensi: Una tragedia sfiorata – Antonio Scandola

5-senses-main-foto

Carlo arrivò senza fiato! Quello che i suoi occhi stavano vedendo era indescrivibile. Fumo, macerie da tutte le parti. Pompieri, polizia ed un sacco di gente nervosa. Una fuga di gas, un’esplosione… e l’edificio squartato! Mia moglie, mio figlio pensò. Si fece largo e l’unica cosa che gli dissero fu:”I pochi feriti sono all’ospedale Centrale”. Si precipitò, ma anche lì la confusione regnava sovrana. Girò e girò finchè non li trovò! Un poco anneriti, impolverati, con le gambe rotte e piangenti ma vivi. Corse da loro e li abbracciò forte. Le loro braccia ed i loro visi si toccarono. Bastò questo a tranquillizzarli ed esausti ma sicuri con la sua presenza si addormentarono felici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *