La verità dei bambini – Samanta Principe

La verità dei bambini – Samanta Principe
Una sera eravamo di ritorno dalla cena con i nonni, Celeste camminava tenendomi la mano. Ero un po' distratta dai soliti pensieri che una mamma può avere, così la piccola mi tirò la manica del cappotto per attirare la mia attenzione. “Dimmi tesoro” “Mamma, come si fa a far stare meglio qualcuno che è triste?” Mi fermai sorpresa, mi abbassai per guardarla negli occhi color cioccolato. “Chi è t...
Di più

Il Luna Park – Luca Vellani

Il Luna Park – Luca Vellani
La cosa più brutta dell’essere cieco non è non sapere cosa possa essere il colore rosso o il giallo o il blu. Non è neanche non riuscire a immaginare ciò che spesso con i colori è rappresentato. Se qualcuno non mi avesse detto che il sole è una sfera di luce gialla in un cielo blu, io non potrei ancora spiegarmi quel calore che sento nelle giornate in cui esco di casa tra il cinguettio degli ucce...
Di più

Silenzio forte – Maria Fezzardi

Silenzio forte – Maria Fezzardi
Mi vola addosso che nemmeno me ne accorgo, neanche l'ho vista arrivare tra le chiacchiere e i saluti in cui sono intento e poi all'improvviso ce l'ho addosso. Così addosso che in realtà non la vedo e perciò non so che è lei, ma dal modo totale in cui mi stringe non può essere nessun altro. Poi si scosta appena ed è lei per davvero, ma più decisa di come la ricordavo, mi pianta la punta del suo sgu...
Di più

Selvatica. – Maria Elena Benedetti

Selvatica. – Maria Elena Benedetti
Eva era una margherita selvatica. Aveva capito che il segreto della felicità stava nell'assecondare sempre il cuore; perciò, viveva senza filtri - sorrideva di tutto, e non frenava neanche un pensiero. Lasciava che questi fluissero liberamente, dalla testa, alle mani, agli altri, e si sentiva libera. Forse, come non lo era stata mai. Per anni aveva perso tempo a cercare la frase giusta, il mod...
Di più

Difesa – Manfredi Cartocci

Difesa – Manfredi Cartocci
Pubblicato su
Salutava cordialmente Lucia, la donna che la sera mangiava con lui, mentre questa si accingeva ad uscire dalla porta. Gli anni non avevano logorato il suo gusto per il vestire, ed apprezzava molto quei cappelli che le donavano un aspetto austero ed elegante: una vera signora. Pensò che in fondo aveva fatto bene a rifiutare l'invito dei figli a trasferirsi a casa loro in città: lì c'erano gli amici...
Di più