Il barone Von Cruiff – Antonio Rispoli

Era notte, quando su un piccolo villaggio di montagna si abbatté una forte tempesta. Grandi nuvoloni neri come la pece oscurarono il cielo, illuminato solo dai tanti lampi che lo squarciavano. In questo piccolo villaggio si ergeva un maestoso castello abbandonato dall’aspetto sinistro, dove fin da tempo immemore venivano raccontate delle leggende su chi ci viveva, e spesso in questi racconti venivano dette cose inverosimili e spaventose.
Quella notte, però, una delle tante leggende diventò real...
Di più

La bellezza di poter ascoltare la vita – Antonio Rispoli

L’udito, come sanno tutti, è uno dei cinque sensi ed è forse quello più bistrattato. Sì, perché l’essere umano ha l’abitudine di dare per scontato le piccole cose e, solo quando le perde, si rende conto di quanto siano importanti. Per fortuna non mi trovo nella condizione per comprendere a fondo questo dono, perché per farlo dovrei perderlo; però, nel mio piccolo, ho una mia teoria. Immaginate una donna incinta al nono mese di gravidanza, le si rompono le acque e, com’è ovvio che sia, si reca i...
Di più

I sapori dell’infanzia – Antonio Rispoli

Era una sera d’inverno e, mentre fuori impazzava una violenta tempesta, in una casa due innamorati, seduti sul divano, erano riscaldati solo dal loro amore e da una coperta di pile. «Amore, ho fame!» disse lei, avvertendo un certo languore. Lui allora si alzò e, dopo averle rimboccato le coperte, andò in cucina. Passò circa un’ora e la ragazza, incuriosita dal baccano che proveniva dalla cucina, decise di andare a vedere cosa stesse succedendo. Appena entrò, trovò la cucina sotto sopra con mac...
Di più

L’origine delle stazioni – Antonio Rispoli

Era una delle giornate autunnali più fredde che si possano ricordare. Il vento soffiava forte e, dopo un’estate secca, finalmente pioveva. La pioggia era battente ed era talmente forte che le strade cominciarono ad inondarsi, mentre l’ultima foglia di un albero tentava invano di restare attaccata. In una casa abitava un vecchio signore che, dopo la morte della moglie, era rimasto da solo. Di tanto intanto ospitava il suo giovane nipote, al quale piaceva stare col nonno e giocare nel suo grande ...
Di più

L’anima in gabbia – Antonio Rispoli

Salve a tutti, mi chiamo Carlo e quella che sto per raccontarvi è la mia storia. Per fare ciò ho bisogno di andare un po’ indietro nel tempo, così che voi possiate vedere con i vostri occhi quello che mi è successo. Solo così, forse, potrete comprendermi veramente. E’ l’inverno del 2013 e come potete vedere, sono quel ragazzo seduto sul divano che con lo sguardo spento, preso dai pensieri, “guarda” la televisione cambiando ripetutamente canale. Penserete che sia tutto normale, a tutti capita di...
Di più