La verità – Federica Nicosia

Siamo due fiumi che s’incontrano e poi vanno dritti verso il mare. Corriamo veloci verso il delta che ci annulla, per fonderci con un universo più grande. Le acque mie nelle acque tue, la tua schiuma e la mia schiuma. La foga, il bisogno. Ci siamo sempre sentiti più grandi di quanto la nostra forma terrena ci lasciasse sembrare. Io abbracciavo il mondo intero, tu lo scrutavi dall’alto. Eri un giudice silenzioso, a me sola confidavi le tue sentenze. Di me avevi fatto la depositaria di ogni...
Di più

Ancora tu – Federica Nicosia

Ancora tu, non mi sorprende, lo sai? Ancora tu, ma non dovevamo vederci più E come stai? Domanda inutile Stai come me e ci scappa da ridere… Ancora tu, Lucio Battisti A tredici anni dissi a mia madre che avrei fatto la regista di spettacoli teatrali. Lei rise, e mi rispose che era ancora presto per pensarci. A diciassette scoprii l’amore e, con esso, la poesia. Un giorno, in un caffè della città in cui vivevo all’epoca, chiamai mia madre per dirle che avevo cambiato idea, che volevo diven...
Di più

Groupie – Federica Nicosia

Greta aveva appena diciannove anni. Era la più giovane tra le fedelissime dei Misgiven, band emergente che si era fatta strada dai pub di Seattle ai concerti da migliaia di persone nei maggiori stadi degli Stati Uniti. Nell'ultimo anno aveva seguito il gruppo in lungo e in largo, supportando con grande energia il loro lavoro. La sua tenacia e la dolcezza con cui la coniugava l'avevano fatta diventare amica di tutti i musicisti. Era rimasta affascinata, in particolare, da Nikolaj Dennel, un giova...
Di più

Guardian – Federica Nicosia

"I'll be your keeper for life as your guardian I'll be your warrior of care, your first warden I'll be your angel on call, I'll be on demand the greatest honor of all, as your guardian." Alanis Morissette, Guardian Agosto 1998 È venerdì pomeriggio e il parco brulica di vita lenta: bambini che si rincorrono sorvegliati da genitori annoiati, anziani signori che affrontano rassegnati la loro quotidiana passeggiata della salute sotto il ruggente solleone toscano, cani di tutte le taglie che ...
Di più

Random – Federica Nicosia

Me ne sto seduta a cavalcioni di un muretto, su a San Miniato al Monte. I turisti vanno via. Il sole si accomoda in grembo all'orizzonte. L'ho scoperto un po' di tempo fa, questo posto. Cercavo un punto che mi offrisse una visuale completa su Firenze e su me stessa, poi in un caldo e triste pomeriggio di maggio, girovagando e seguendo strade a caso, mi sono ritrovata qui. Da allora ci torno spesso. A riempirsi gli occhi e il cuore del panorama rosso che avvolge la città, poco lontano, solo un ...
Di più