Domenica – Francesco Filippini

– Ti insegnano che andrà tutto sempre bene, che l'arcobaleno è alla portata di mano, ma mentono. – Come darti torto? Hai ragione. – disse guardando fuori dalla finestra, mentre le nuvole s'addensavano. – Di recente penso molto, le mie giornate sono così vuote. Così penso ai giorni addietro, ma la nostalgia mi sale per la gola, bloccandomi il respiro, guardo l'orizzonte, ma sto ancora peggio. Dove sarò fra due decadi? Ho paura. Ho paura di non essere felice, di arrivare a metà del sentiero e di...
Di più

Seneca – Francesco Filippini

Fra tre ore sarò al lavoro. Fra tre ore sarò in ufficio a timbrare carte e a bere caffè per combattere il sonno incombente. Ho una moglie, non ancora figli, sono sposato ed ho un lavoro, sono sposato con il lavoro. Dieci ore dietro ad una scrivania e mi chiedono ancora che ho, che mi prende, che mi succede, quando non parlo delle loro stupide partite di pallone, o del loro fine-settimana a bere champagne in discoteca. Io sono un uomo moderato, e allora perché parlo davanti ad uno specchio ch...
Di più

Madame Tussauds – Francesco Filippini

Me la ricordo bene quell'estate. Il nostro fidato amico Davide ci veniva a prendere tutti nella grande piazza del nostro paese, era il più grande della compagnia e l'unico ad avere una macchina completamente sua, anche se un rottame per noi era la nostra piccola limousine dove tutto sopra aveva sapore dell'estate. La musica a tutto volume che fuoriusciva dalle casse rimbombava nelle nostre teste piene di gioventù come un fiume che straripa dagli argini. Erano i tempi dei primi baci dati al caldo...
Di più