Il volto dell’amore – Alessandra Scubla (Contest1)

Mirko Bresciani, Freedom
Era finalmente arrivato il giorno in cui Katerina avrebbe presentato il nuovo fidanzato alla sua amata nonna. Aveva voluto essere sicura che quello fosse l'uomo della sua vita, prima di portarlo a pranzo da lei, ma dopo mesi di vita insieme ne era certa. Hugo Marker era l'uomo che aveva aspettato e che non si sarebbe lasciata scappare. La donna sedeva a capotavola come al solito e, appena vide la nipote, i suoi occhi si illuminarono, ma subito sul suo volto si posò un'ombra. La donna si portò l...
Di più

Nuovi ricordi – Roberta Santillo (Contest1)

Tazza con biscotti
Il tempo passa. Luogo comune per eccellenza, verità inconfutabile. Il tempo passa inesorabile, non si può porre rimedio. Il tempo passa e noi passiamo con lui. Persino i ricordi. Tutti intenti a cercare di dimenticare i ricordi e poi c’era lei che si sforzava di capire come ricordarli. Era l’inizio di una vita nuova. Eppure il retrogusto degli eventi passati ancora non l’abbandonava del tutto, seppure diveniva sempre meno nitido lei era alla continua ricerca della ricostruzione di un passat...
Di più

La svista – Ernesto Pusceddu (Contest1)

La svista Elena Salibra
Giovanni passa il check-in e si avvia veloce verso il gate. Il sudore cola sul suo viso facendo scivolare gli occhiali. Giovanni si imbarca verso un luogo lontano da quella vita così piena di dolori e di ingiustizie. Quattro mesi dopo Giovanni è seduto al tavolo di un vecchio bungalow. Suda come stesse bruciando e le sue mani tremano. Piange. Sul tavolo una pistola e un proiettile. Nulla era andato come aveva previsto. Al suo arrivo con la sua nuova identità aveva cercato di fare delle conoscen...
Di più

Alive – Gloria Natalini (Contest1)

Obbligare un uomo ad uccidere un suo simile ha effetti devastanti sul corpo e sulla psiche: lo sapeva bene Calogero Rizzo, reduce di guerra e ora paziente del CSM di Lucca. Tutti lo conoscevano nel paese, eppure la sua storia e il perché fosse finito in quella struttura passavano troppo spesso inosservati, la verità si comportava come un fiume carsico: veniva rimossa, insabbiata e soltanto dopo mesi, talvolta anni, ritornava in superficie prima di essere nuovamente messa a tacere. Ingenuamente,...
Di più

Lontano dagli occhi – Cristina Casale (Contest1)

Panchina
Sono seduta sulla moquette e guardo vecchie foto. Mi è sempre piaciuto curiosare tra le vecchie foto. Ricercare parti di me nei volti degli altri, scovare momenti e scoprire che non tutti sono veri ricordi, ma costruzioni mentali. E' così che ti frega la memoria. Puoi giurare di essere stato in un luogo, ma in realtà non è così. Tutto è instabile nel passato. Il tempo conserva, ma non sempre restituisce le giuste verità. I momenti vanno lasciati dove si sono interrotti. Può rivelarsi un errore r...
Di più